Oltre centomila persone sono già diventate HYPEr, me compreso.

Dal dicembre del 2017 sto provando una nuova carta, HYPE, premiata come miglior prepagata del 2016. Ne hanno già trattato La Stampa, WIRED e La Reppublica. Io ne sono molto soddisfatto e, dopo mesi e mesi di utilizzo, mi piacerebbe parlartene, dirti quale sia stata la mia esperienza e perché anche tu dovresti seriamente valutare di averne una.

Cos’è HYPE?

Metti in pausa la tua carta quando vuoi.

Blocca e sblocca la tua carta con un tocco, quando vuoi.

HYPE è una carta del circuito MasterCard offerta da Banca Sella che si controlla da un’app. È possibile effettuare pagamenti contactless oltreché con la carta fisica anche con Apple Pay e, da maggio 2018, anche con Android NFC.

L’app, disponibile per iOS, Android e Windows Phone, è il fulcro su cui ruota tutto l’ecosistema legato ad HYPE stessa. Dall’applicazione si può:

  • avere sott’occhio il proprio conto: avvalendosi dell’intelligenza artificiale, HYPE riconosce le tue spese e ti aiuta a fare ordine, così risparmi tempo e ti eviti calcoli inutili;
  • inviare e richiedere denaro con pochi tocchi, con la stessa facilità con cui invii o ricevi un SMS;
  • ricaricare la carta;
  • bloccare temporaneamente la prepagata o solo alcune funzionalità, come gli acquisti online, gli acquisti offline e i prelievi da ATM, per poi riattivarli a piacimento;
  • impostare degli obiettivi finanziari.

Le prime tre funzioni, bene o male, sono presenti su qualsiasi carta prepagata degna di questo nome. Le ultime due no, ed è pertanto su queste che vorrei concentrarmi.

Poter mettere in pausa HYPE  o solo alcune funzionalità della carta è di grande aiuto per sbadati come me che, avendo mille cose per la testa, possono perderla o dimenticarla in luoghi poco sicuri. In un istante potrai rendere la tua carta un pezzo di plastica e niente di più. Quando preferirai potrai riattivarla, tutto dall’app.

Impostare obiettivi finanziari può essere una funzione particolarmente interessante per studenti squattrinati, ma non solo. Dall’apposita sezione dell’app è possibile prefiggere l’importo e la data entro la quale questo deve esser messo da parte. Sarà compito dell’app aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. E ancora una volta bastano pochi tocchi.

Non credo esista altra carta prepagata così completa, per giunta senza costi. Ma il meglio sta per arrivare.

Perché dovrei diventare un HYPEr?

Quando lessi per la prima volta di HYPE rimasi colpito, ma avevo già tante carte. Nonostante i sopracitati vantaggi offerti dalla prepaid di Banca Sella, a questo punto non ero ancora completamente convinto di voler fare un’altra carta. Sembrava una carta come tante. E sarebbe vero se non avessi continuato a informarmi.

Con HYPE:

  • i costi sono nulli: non sono previsti costi di spedizione, attivazione o disattivazione;
  • ha un IBAN associato;
  • prelevi gratis da qualunque ATM nel mondo, il che fa di questa carta il compagno ideale di viaggiatori e studenti ERASMUS;
  • puoi avere sempre il pieno controllo del tuo conto e della tua carta grazie all’app;
  • per registrarti basta una connessione ad internet e il tuo smartphone.

 

Ond’evitare fraintendimenti sulla gratuità del servizio, ci tengo a precisare che esistono due piani, uno gratuito – quello di cui usufruisco io – e uno a pagamento:

  • il piano HYPE Start è gratis, ma pone alcuni limiti come un massimo di ricarica con carta di 250,00 €, importo massimo di ricarica al giorno di 1000,00 €, limite singolo del prelievo da ATM di 250,00 €; è ideale per chi desidera effettuare acquisti online in sicurezza e senza spese legate alla carta;
  • il piano HYPE Plus costa 1,00 € al mese ed ogni giorno è possibile ricaricare al massimo 10000,00 € e prelevare da ATM 1000,00 €; lo consiglierei a coloro che scelgono di utilizzare HYPE in sostituzione al conto tradizionale.

Personalmente usufruisco del piano HYPE Start e, per ora, mi trovo bene così. Se mai dovessi averne necessità, in futuro non escludo di passare ad HYPE Plus.

Sia con HYPE Start che con HYPE Plus:

  • la ricarica della carta è gratuita, in contanti presso lo sportello Banca Sella, da altro HYPE e mediante IBAN; da altra carta prepagata è gratuita fino al 31 dicembre 2018, dopodiché costerà 0,90 €;
  • il prelievo è gratuito presso qualsiasi istituto bancario italiano, europeo e mondiale;
  • non sono previste commissioni per i pagamenti.

Inoltre, sono nulle anche le spese per blocco della carta in caso di furto o smarrimento e la conseguente remissione. È gratis anche questo.

Son tante features, vero? Prima di diventare un HYPEr e registrarti tramite i bottoni sulla pagina, potrebbe esserti utile leggere questo breve riassunto delle caratteristiche di HYPE. È giusto avere le idee chiare. Io ti aspetto qua, leggi con comodo.

Come faccio a diventare un HYPEr?

Per la registrazione sono necessari cinque minuti e non devi spedire nessun documento cartaceo. Puoi registrarti ovunque tu sia. Ti occorreranno solamente una connessione a internet, il tuo smartphone e un tuo documento di identità.

Solo se effettuerai la tua registrazione tramite gli appositi bottoni presenti in questa pagina, entro una settimana dalla tua prima ricarica di almeno 1,00 €, ti verranno accreditati direttamente sulla tua nuova carta 10,00 €. È il modo di HYPE di darti il benvenuto. Per approfittare di questa promozione hai tempo fino al 30 settembre 2018.

Una volta compiuto l’accesso al sito di HYPE, sarà sufficiente cliccare su Registratiinserire qualche dato e scattarti un selfie col tuo documento di identità. Questo è quanto.

Semplice, vero?

Effettuata la registrazione, qualche giorno dopo riceverai una mail di conferma con le credenziali per accedere al tuo account HYPE. La tua nuova prepagata ti verrà consegnata direttamente a casa.

Un’ultima importante precisazione: per poter diventare un HYPEr è necessario avere almeno 12 anni ed essere residente in Italia. Nel caso in cui tu sia minorenne, per completare la registrazione sarà necessario il benestare di un tuo genitore o tutore legale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment