Cosa avrei voluto sapere prima di iniziare l’università

Dall’ottobre del 2018 studio con grande passione Biotecnologie farmaceutiche. Alcune cose non le si capisce finché non le si prova, nonostante i suggerimenti di familiari, amici e parenti – o di un blogger col blog giallo. Tuttavia, la mia speranza, è di poterti essere d’aiuto. Se sei fresco di immatricolazione e stai per iniziare il…

Continua a leggere

Perché non capisci ciò che studi

Sfruttando la prova di Kindle Unlimited ho letto un libro sullo studio molto interessante. Si intitola Come Studiare e Padroneggiare Qualsiasi Materia – Velocemente! di Mario J. Giordano. È un libro che si legge tutto d’un fiato, che ho trovato molto utile e ti consiglio. Tra i vari concetti esposti ce ne uno tanto banale…

Continua a leggere

Voglio lasciare l’università

Questo articolo è un promemoria per il sottoscritto per gli anni a venire, da leggere e rileggere se mai dovesse passarmi per l’anticamera del cervello di lasciare l’università prima della conclusione del mio percorso di studi in Biotecnologie. Se, tuttavia, queste righe dovessero essere d’aiuto a poveri terzi, ne sarei più che lieto. Caro studente…

Continua a leggere

Bilanciare equazioni redox complesse: metodo delle semireazioni

Bilanciare l’equazione di una reazione redox non è sempre una passeggiata. Ci sono tanti fattori da tenere in considerazione e, senza un buon metodo, può far venire un gran mal di testa. Tra diversi metodi per riuscire a bilanciar con successo le reazioni di ossidoriduzione, quello più adatto a bilanciare redox complesse è il metodo…

Continua a leggere

Sans Forgetica: il miglior font per studiare

Sans Forgetica è un carattere tipografico ideato da un team multidisciplinare di ricercatori del Royal Melbourne Institute of Technology, una prestigiosa università australiana. Creato seguendo gli ultimi principi di psicologia cognitiva per aiutarti a ricordare meglio i tuoi appunti, è il primo font al mondo specificamente disegnato con questo scopo. Per via del suo insolito design, Sans…

Continua a leggere

Musica: produttività e concentrazione nello studio

Sono certo che tu stesso nella tua esperienza quotidiana abbia notato come la musica possa far riaffiorare ricordi lontani, renderti attivo o rilassato. Ascoltare la musica giusta al momento giusto musica giusta può essere uno strumento molto potente per migliorare la tua concentrazione e produttività. Al di là dell’aspetto più sentimentale della questione, diverse ricerche…

Continua a leggere

Leggere: 4 consigli di Bill Gates

In un intervista rilasciata sul canale YouTube di Quartz, Bill Gates ha svelato quali siano le sue abitudini di lettura. Ma perché dovrebbero essere interessanti le abitudini di lettura di William Henry Gates III? A quale titolo dovresti dagli ascolto? Ebbene, Gates non è solo un grande imprenditore, programmatore e informatico. È anche un filantropo…

Continua a leggere

Non serve così tanto tempo per preparare un esame

La legge di Parkinson, un saggio di Cyril Northcote Parkinson, edito per la prima volta nel 1958, è l’evoluzione di un articolo pubblicato sul settimanale The Economist nel 1955. Nell’opera, Parkinson tratta con tono ironico del subire lo scorrere del tempo all’interno delle organizzazioni e dei relativi problemi a ciò associati, offrendo indirettamente interessanti spunti per…

Continua a leggere

Come creare nuove abitudini

Se speri che dopo aver letto queste righe, senza alcuna fatica, senza costanza e senza lasciar trascorrere il tempo necessario tu avrai acquisito le nuove abitudini che desideri entrino a far parte delle tue giornate, carissimo mio lettore, lascia che te lo dica. Non è così che funziona. Nessuna cosa grande compare all’improvviso, nemmeno l’uva,…

Continua a leggere

Come riuscire a leggere di più

Studiare può essere più o meno faticoso, ma non giriamoci troppo attorno: comporta uno sforzo non trascurabile. È un lavoro: sulla mia carta di identità, accanto alla voce professione c’è scritto studente. Temo che sia per questa ragione che per la gran parte della mia vita abbia associato la lettura allo studio e, dunque, alla…

Continua a leggere